Mostra nel Museo d’Arte Italiana di Lima - Museo Raimondi

Mostra nel Museo d’Arte Italiana di Lima

TERRA NOSTRA: Antonio Raimondi y la cartografía del Rumbo de la República

 

Due mappe della Royal Geographical Society di Londra (RGS) ritornano nuovamente a Lima dopo 150 anni. Sono le stesse mappe che i minatori hanno utilizzato fino ai nostri giorni, e grazie alle quali è stato possibile ubicare la città di Machu Picchu prima della scoperta realizzata da Hiram Bingham.

 

Lima, ottobre 2012 – L’Associazione Educazionale Antonio Raimondi (AEAR), ente promotore del Museo Raimondi, ha il piacere di presentare un’esposizione di tutta la cartografia del naturalista italiano. Terra Nostra: Antonio Raimondi y la cartografía del Rumbo de la República sarà esposta nel Museo d’Arte Italiana di Lima fino al mese di gennaio 2013. Questa mostra riassume l’importante contributo di Antonio Raimondi per la storia della scienza del Perù e della cartografia nella seconda metà del XIX secolo.

 

"Quando iniziai il mio viaggio per il Perù, posso affermare che non esisteva quasi nessuna mappa di questo Paese, dal momento che tutto ciò che era stato pubblicato fino a quel momento erano mappe così generali e così sbagliate che non servivano a niente ed i continui  errori a cui ero indotto mi diedero l’impulso per iniziare questo lavoro".

Antonio Raimondi

"Perù", 1874: p. 66

 

Si tratta di un’esposizione con gli schizzi, le mappe e i disegni preparati dal savio italiano che riassumono il suo lavoro scientifico in Perù. La mostra comprende documenti inediti provenienti dall’archivio del Museo Raimondi così come dall’ Archivo General de la Nación, dal Mali, dal Museo de Historia Natural e dalla Casa Museo di Antonio Raimondi. Una collezione assolutamente unica dove sono presenti due mappe disegnate a mano dal Raimondi provenienti della collezione della Royal Geographical Society di Londra e tornati appositamente a Lima proprio per questo evento.

Dobbiamo inoltre segnalare che le mappe che sono arrivate da Londra descrivono la confluenza dei fiumi Apurímac e Mantaro e i bacini dei fiumi San Gabán y Esquilaya fino alla sua confluenza con il fiume Inambari (foresta di Puno). Entrambe le mappe erano state inviate a Londra dallo stesso Raimondi per integrare i suoi studi di geografia su queste remote regioni del Perù. A Londra le mappe sono state ricevute da Sig. Clements Markham, che commissionò la traduzione in inglese degli scritti del Raimondi.

L'accordo tra la AEAR e la RGS ha permesso il ritorno temporaneo di questi documenti in Perù, dopo più di un secolo e che, insieme a una serie di altre mappe e scritti del Raimondi, sono la palese dimostrazione del prezioso lavoro del savio italiano.

 

"Il Perù ha bisogno di ponti e strade per crescere" Antonio Raimondi “Notas para la obra El Perú”, 1942: p. 179

 

"Terra Nostra: Antonio Raimondi y la cartografía del Rumbo de la República" è stata curata dal Dr. Luis Felipe Villacorta Ostolaza, direttore del museo Raimondi e specialista nel lavoro del naturalista milanese. Il Museo Raimondi è un'istituzione promossa dall’Associazione Educazionale Antonio Raimondi. Tutti i documenti potranno essere visti e apprezzati nella mostra che rende omaggio al più importante naturalistica nella storia della nostra Repubblica.

Un sicero ringrazimento al Ministero della Cultura e agli sponsor: Golder Associates, Pontificia Universidad Católica, Minera Volcan, Buenaventura Ingenieros (BISA), Antamina, Minsur, Minera Titan del Perú, Compañía Minera Sierra Central, Minera Yanacocha, La Arena - Río Alto Mining, SVS Ingenieros, Via Consulting e Ana María Soldi e ai suoi figli.

 

Dipartimento di Comunicaizone e Relazioni Istituzionali – Associazione Educativa Antonio Raimondi

Ente Promotore: Scuola Italiana Antonio Raimondi, Scuola Dante Alighieri, Centro di Lingua e Cultura Italiana, Museo Raimondi.

Copyright © 2022 - museoraimondi.org.pe

Av. La Fontana 755, La Molina. Lima 12 - Perú - T (+511)614-9700 F 614-9701 - webmaster@museoraimondi.org.pe